Il primo anticipo della dodicesima giornata di Serie A se lo porta a casa il Sassuolo di Roberto De Zerbi. I neroverdi battono nel Derby tutto emiliano per 3-1 il Bologna, operando il sorpasso in classifica e salendo a quota 13. Per i felsinei invece i punti restano 12, incassando il terzo ko di fila dopo quelli contro Cagliari e Inter (quarta sconfitta consecutiva in trasferta).

LA CRONACA DELLA PARTITA – Derby emiliano importante in chiave salvezza per aprire la 12esima giornata di Serie A tra Sassuolo e Bologna. Sul fronte formazioni ufficiali, Roberto De Zerbi schiera una formazione a trazione anteriore col 4-2-3-1 che vede Berardi, Djuricic e Boga alle spalle di Caputo. Dall’altra parte Sinisa Mihajlovic, con in panchina il vice Tanjga, schiera il Bologna con l’ormai noto 4-2-3-1. Davanti c’è Palacio riferimento centrale con Orsolini, Svanberg e Skov Olsen a sostegno.

Primo tempo, Sassuolo avanti 1-0

Francesco Magnanelli, Sassuolo

Il primo tempo vede un Sassuolo partire meglio con un paio di incursioni di Boga e Caputo, ma il Bologna dopo un quarto d’ora senza squilli si fa vedere dalle parti di Consigli. Prima con un sinistro di Orsolini, poi con Svanberg. Al 20’ invece l’estremo difensore neroverde è preso in contropiede sul retropassaggio di Marlon ed è costretto in scivolata a mettere in corner per evitare un clamoroso autogol.

La fase centrale del primo tempo non regala emozioni, ma il Sassuolo al 34’ fa 1-0: Skorupski vola sulla botta di destro di Locatelli, smarcato da Berardi. Sul prosieguo dell’azione Boga serve a centro area Djuricic che cerca l’acrobazia, il serbo colpisce sporco ma il pallone diventa buono per Caputo che non sbaglia col piattone mancino.

Secondo tempo, finisce 3-1

esultanza Bologna

Il secondo tempo si apre senza cambi, ma con una partita che diventa molto nervosa. L’arbitro Piccinini in pochi minuti ammonisce Medel, Danilo, Bani e Marlon. Al 54’ entra in campo Sansone per Skov Olsen nel Bologna, poco dopo spazio per Traoré nei padroni di casa e Dzemaili negli ospiti. Il Bolgna cerca di aumentare la pressione offensiva, sprecando una clamorosa occasione al 68′: sugi sviluppi di un corner per il Sassuolo, i felsinei ripartono in campo aperto con Sansone e Palacio, ma facendosi rimontare al limite dell’area da Magnanelli. Un grave errore che viene subito pagato a caro prezzo.

Sul capovolgimento di fronte il Sassuolo vola sul 2-0: pallone lungo per Boga, che scatta in posizione regolare alle spalle dei difensori rossoblù e fa due a zero con un destro imprendibile per Skorupski. Il match non è però chiuso perché il Bologna al 70′ trova la rete: traversone violento dalla sinistra di Krejci, Consigli si oppone a mano aperta ma sulla ribattuta il più lesto è Orsolini a mettere dentro. Tuttavia la tenuta difensiva dei felsinei è approssimativa e al 75′ è 3-1 Sassuolo: errore di Poli che col petto serve di fatto Caputo, l’ex Empoli affonda, salta Danilo e col sinistro in diagonale batte Skorupski. Per il Bologna non c’è più molto da fare, il Sassuolo torna a vincere.

Ti potrebbe interessare

ANTICIPI E POSTICIPI SERIE A SINO ALLA 16ESIMA GIORNATA

SCOMMESSE E QUOTE 12a GIORNATA SERIE A